COMUNICATI STAMPA 

 

Il Questore Graziano incontra la Confesercenti

 

Il Dott. Elio Graziano da poco più di un mese Questore di Ravenna, accompagnato dal Dott. Cesare Capocasa dirigente della Squadra Mobile  ha fatto visita oggi alla sede di piazza Bernini e incontrato una delegazione della Confesercenti Provinciale guidata dal Presidente Roberto Manzoni.
Al centro dell’incontro le problematiche della sicurezza e dell’ordine pubblico nella Provincia di Ravenna e la necessità di una sempre più forte collaborazione tra le autorità preposte, gli operatori economici e la cittadinanza.
Il Presidente della Confesercenti Manzoni nel dare atto al Questore e ai suoi collaboratori di alcune recenti operazioni condotte e nell’assicurare la massima collaborazione da parte dell’Associazione su queste problematiche, ha ribadito che Confesercenti è per il pieno rispetto della legalità e per la tolleranza zero nei confronti degli abusivi.
Insieme ad un costante presidio del territorio e all’attenzione nei confronti delle categorie più esposte ai furti e ai fenomeni di illegalità, Manzoni ha chiesto un più forte impegno da parte di tutte le forze dell’ordine nei confronti del diffuso fenomeno dell’abusivismo commerciale presente sulla costa e nelle zone commerciali e mercatali.
In primo piano inoltre la lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti e allo sfruttamento della prostituzione.
Manzoni inoltre nel sottolineare i buoni rapporti esistenti tra Polizia e Confesercenti, ha rinnovato al Questore l’impegno dell’Associazione nel promuovere iniziative informative e di prevenzione sulla sicurezza, sulla necessità anche di dotarsi di adeguate misure e tecnologie, sulla cultura della legalità e sull’uso responsabile del denaro, sia rivolte al mondo della scuola che degli stessi operatori, nonché contro l’usura.
Da parte sua il Questore sottolineando  l’importanza della collaborazione tra operatori commerciali ed economici e Polizia, ha ribadito l’impegno costante della Polizia in collaborazione con le altre forze dell’Ordine per la sicurezza delle comunità locali e per tenere alta l’attenzione sulla tutela e sul rispetto della legalità in una realtà sana e da preservare.

 
 


 

Ritorna