COMUNICATI STAMPA 

 

BENZINA: RIALZI RECORD PER PAURA DELLA GUERRA IN IRAQ. RIPRISTINARE SUBITO BONUS

.

"Bonus fiscale subito per contrastare l'aumento record della benzina che in gennaio ha toccato quota 1,083 euro".

E' la proposta rilanciata dal Presidente Provinciale della Confesercenti Roberto Manzoni, secondo il quale gli effetti negativi già prodotti dalla minaccia di una guerra contro l'Iraq e dalla sospensione della produzione di greggio in Venezuela per oltre due mesi rischiano di aggravarsi in maniera preoccupante nelle prossime settimane.

"Il greggio ha superato i 30 dollari al barile - precisa Manzoni - e il prezzo finale della benzina ha fatto registrare lo scorso mese un aumento dell'8,8% rispetto al gennaio 2002. Se dovessero avverarsi le previsioni di alcuni operatori, nel caso di un conflitto il prezzo del petrolio potrebbe raggiungere i 40 dollari a barile ed arrivare addirittura agli 80 dollari. Nel primo caso il costo della benzina raggiungerebbe gli 1,157 euro al litro e nel secondo addirittura gli 1,519, pari a circa 3.000 delle vecchie lire".

"La situazione attuale, e più ancora lo spettro di una guerra con l'Iraq - afferma il presidente della Confesercenti - rendono dunque necessario ripristinare subito il bonus fiscale alleggerendo il prezzo pagato alla pompa dai consumatori dell'incremento dell'Iva che in gennaio è stato di circa un centesimo e mezzo rispetto ad un anno prima".

 La fiscalità sui carburanti, costituita da accise ed Iva, incide per il 69% ( 0,720 euro, pari a 1.395 vecchie lire) sul prezzo della benzina verde e per il 64% (0,550 euro, pari a 1.065 lire) su quello del gasolio. Di questa quota una parte significativa è rappresentata dall'imposta sul valore aggiunto che incide per il 20% sul prezzo del prodotto.

"Non è ammissibile - sottolinea Manzoni - che in una situazione come quella attuale lo Stato guadagni anche sugli incrementi di prezzo delle benzine ed è quindi necessario eliminare questo ulteriore aggravio già da subito, riportando l'incidenza dell'Iva ai valori del gennaio 2002 ed impedendo, attraverso un automatismo, ulteriori aumenti dell'imposta anche in futuro".

___________________________________________________________________________

Domani venerdì 7 febbraio alle ore 20,30 e sabato 8 febbraio alle ore 14,30 nel corso del Notiziario Confesercenti in TV in onda su Erreuno TV sarà intervistato il Presidente Provinciale dell’Anama (Il Sindacato delle agenzie in mediazione) Lorenzo Frisenda.

 

 

Ritorna