COMUNICATI STAMPA 

 

 

Per un Podium completo serve presto una soluzione

 

In un momento già in sé difficile per il calo dei consumi che colpisce le aziende commerciali, torniamo nuovamente ad evidenziare la pesante situazione in cui versano le 7 attività economiche della galleria del Podium in via dei Poggi a Ravenna, dopo la chiusura del punto vendita Ferri avvenuta circa un anno fà (negozio di articoli per la casa che costituiva il completamento e parte dell’attrattività dell’intera struttura commerciale).

Una chiusura traumatica dovuta ad un crack nazionale da parte di quel gruppo e che ha coinvolto in Italia diversi punti vendita con tanti dipendenti a casa, situazione di indebitamento pesante e con gli stessi titolari del gruppo arrestati e indagati.

Le lungaggini anche burocratiche dovute al percorso giudiziario delle cause in corso (a Ravenna promosse da parte degli ultimi dipendenti) contro l’azienda che gestiva il locale punto vendita Ferri (ora con la merce in sequestro giudiziario nei locali che sono pertanto bloccati e non utilizzabili dal proprietario) non consentono a tutt’oggi e a distanza di un anno di aprire scenari di nuove presenze commerciali, tali da ricostituire un polo di gravitazione commerciale completo e utile per l’intero centro. La prima udienza si terrà in Tribunale a Ravenna il 6 aprile.

La tutela dei legittimi interessi dei dipendenti per il lavoro svolto, non può andare a penalizzare ed essere a scapito delle attività commerciali della galleria che peraltro non portano e non hanno alcuna responsabilità per la situazione che si è creata.

La Confesercenti che segue e che è affianco ai commercianti della galleria, su questa situazione ha interessato e coinvolto a vario titolo Circoscrizione Terza, Comune, Comitato locale, proprietario dello stabile, avvocati delle parti in causa, arrivando fino alla costituzione di un tavolo di lavoro tra diversi dei soggetti coinvolti.

Se non si giungerà presto ad una soluzione positiva (chiusura vertenza  e/o perlomeno lo spostamento della merce sequestrata, ricerca di una nuova gestione e riapertura della galleria completa) che consenta di ricreare un interesse più forte sul centro, il quartiere, i consumatori e i cittadini della zona rischiano di perdere un punto di riferimento importante per gli acquisti e per gli stessi rapporti sociali e di relazione.

Su questa situazione i commercianti della galleria saranno intervistati domani venerdì 19 marzo alle ore 20,40 su Erreuno TV e sabato 20 marzo alle 14,15 su Videoregione all’interno dello spazio Confesercenti in TV.