COMUNICATI STAMPA 

 

 

AGLI ORGANI DI INFORMAZIONE

 Ravenna, 22 gennaio 2003

 

Assotabaccai, il Sindacato dei tabaccai aderente alla Confesercenti, esprime la sua solidarietà al tabaccaio ferito 21 gennaio u.s. durante una rapina in pieno centro a Ravenna.

Questo grave episodio di violenza  ripropone drammaticamente il problema della sicurezza degli operatori commerciali e, in particolare, della categoria dei tabaccai, che è da tempo anche nella nostra provincia, nel mirino della criminalità, esposta al rischio permanente di aggressioni e di azioni criminose.

Assotabaccai ritiene non più procrastinabile l’assunzione di misure efficaci che rafforzino il sistema di protezione di queste imprese, a partire dal presidio capillare del territorio da parte delle Forze dell’ordine. Ciò unitamente ad altri necessari interventi in grado di mettere gli operatori il più possibile al riparo da fatti di violenza come quello accaduto: dall’estensione a condizioni praticabili e senza costi gravosi, del pagamento elettronico, a misure di sicurezza interna alle tabaccherie.

Ricordiamo a questo proposito la significativa ed importante iniziativa messa in atto nel quadro dell’operazione Città sicure, da  Confesercenti in stretto rapporto con la Questura di Ravenna: si tratta di un nuovo dispositivo antirapina, basato su un sistema di telecamere collegato alla centrale operativa della Questura, per il quale le imprese  possono usufruire anche di buone opportunità di finanziamento.

Il nostro Sindacato continuerà nei prossimi giorni a mobilitarsi per ottenere su questi punti dalle Istituzioni – e in primo luogo dal Governo nazionale-  ascolto e impegni concreti.

 

Il Presidente provinciale di Assotabaccai

Celso Montanari

Ritorna